Equinox: Tour per Londra

Libri, libri ovunque: vi trovate in una stanza piena zeppa di volumi. Qualcuno ha appoggiato una tazza di tè accanto a un testo antico: sentite il bisogno di spostarla, vero? Lasciatela stare, per favore, e provate invece a dare un’occhiata fuori dalla finestra. Vi trovate a Islington, nell’anno di grazia 1986. Com’è possibile? Merito del potere della letteratura e di un pizzico di magia. In questa tappa del blog tour dedicato a Equinox (Gainsworth Publishing, 2021) vi porterò alla scoperta della Londra di Chiara Strazzulla, una città che ama flirtare con l’imprevisto.

Islington

Prendete un pezzo di gesso da quella ciotola laggiù e, già che ci siete, afferrate anche una bottiglietta piena di acqua… santa. Potrebbero tornarvi utili: in questa Londra autunnale e occulta sono in agguato forze oscure, con cui è bene non scherzare. Non posso dirvi di più, perché ci sono segreti che ho giurato di mantenere, ma posso portarvi a “flirtare con l’imprevisto”: starà o voi decidere se siete pronti ad affacciarvi sull’abisso (d’inchiostro). Ah, non dimenticate l’ombrello: da queste parti, si sa, il clima è terribilmente piovoso.

Il nostro mezzo di trasporto, una scalcagnata Opel blu, ci aspetta in strada. Lasciamoci alle spalle lo studio di David Marko, uno studioso di arti occulte tanto talentuoso quanto arrogante: potrebbe ricordarvi un certo Sherlock Holmes e/o un mago di nome John Mandrake. No, mi spiace, non lo incontreremo di persona: sarà sempre un passo davanti a noi. A circa tre quarti d’ora da casa sua, abita Jack Redding, un altro bel tipo: questa è una zona frequentata da artisti e da londinesi che non danno peso alle convenzioni sociali.

Elephant &Castle

Facciamo un salto nell’appartamento di William Ashcroft, un ispettore della Metropolitan Police. Ogni giorno William combatte sia il crimine sia una diabolica macchinetta del caffè, per non parlare di un collega eccessivamente zelante. Lui ancora non lo sa, ma sta per affrontare il caso più difficile della sua carriera: sarà chiamato a investigare su una serie di omicidi rituali, che lo porteranno a confrontarsi col volto segreto di Londra e con le ombre del suo passato. Durante le sue ricerche, William farà la conoscenza di David Marko e sarà costretto a rimettere in discussione i suoi metodi investigativi.

Soho

No, non vi porterò subito sulla prima scena del crimine. Prima voglio farvi assaporare l’atmosfera sordida ed elettrica della Soho degli anni ’80. Fermiamoci in uno dei locali in cui è solito esibirsi Jack Redding, che, per inciso, è una vecchia conoscenza di William (entrambi, in un passato che ormai sembra lontanissimo, sono stati degli hippy). Questo posto non è molto raccomandabile, anzi è il tipo di posto da segnalare alla buoncostume prima che ci scappi il morto, ma il suo fascino sta proprio qui.

China Town, Gerrard Street

By Aurelien Guichard from London, United Kingdom – Gerrard StreetUploaded by BaldBoris, CC BY-SA 2.0.

Questa fila di edifici di mattoni rossi nasconde un segreto. Cosa c’è? Ah, avete notato il drago cinese che volteggia in cielo? No, mi spiace, non posso darvi ulteriori spoiler sulla trama. Su, salite in macchina: sta arrivando il pezzo forte del nostro viaggio letterario tra le pagine di Equinox.

I Magnifici Sette

Il cuore pulsante del romanzo di Chiara Strazzulla è rappresentato da Highgate, la più celebre tra le necropoli vittoriane di Londra, luoghi di potere in cui scorre un’energia antica che qualcuno vorrebbe utilizzare per i suoi loschi fini. Siete prontə a visitare i sette magnifici cimiteri storici della capitale?

  1. Brompton Cemetery
Di Hunter Desportes – originally posted to Flickr as Brompton Cemetery (London 1999), CC BY 2.0

Foglie rosse e dorate danzano nell’aria, per poi posarsi sulle ali degli angeli di pietra: abbiamo l’impressione di essere statə catapultatə in piena epoca vittoriana. Forse non è solo una suggestione: si dice che una di queste tombe, sia una macchina del tempo… Questo cimitero è la prima scena del crimine: ispezionatela accuratamente. Prima di proseguire, fermiamoci a prendere un tè a casa del principale sospettato, che, guarda caso, abita proprio qui vicino.

  1. Kensal Green

Questo camposanto, ispirato al Père Lachaise, è il più antico e il più vasto tra i Magnifici Sette. Passeggiando per i suoi viali, potrete ammirare i mausolei in cui riposano diversi membri della nobiltà inglese.

  1. Tower Hamlets

Prestate attenzione ai bassorilievi vittoriani che ornano le lapidi: nascondono dei significati nascosti. Vedete quella “stretta di mano”? Simboleggia la riunione di due anime nell’aldilà: la persona che è morta per prima tende la mano all’altra, aiutandola a “passare oltre”.

  1. Nunhead
By Simon Edwards Esq – Own work, CC BY-SA 4.0

Un cimitero poco conosciuto e semi abbandonato, ma ricco di fascino. Varchiamo un portale che sembra uscito da un romanzo gotico e avventuriamoci in questa selva oscura. Laggiù, incorniciata da rami simili a dita adunche, si staglia la cupola di Saint Paul.

5. West Norwood

Passeggiamo tra siepi di bosso e lapidi antiche, poco curate, spesso spezzate e coperte di muschio.

  1. Abney Park

All’ingresso troviamo ad aspettarci un cancello fiancheggiato da colonne sormontate da capitelli all’egiziana, decorati con un motivo a steli di papiro. Nella luce morente del crepuscolo, che sta calando sulla capitale inglese, lo spettrale Monumento ai caduti ci appare come una visione uscita direttamente da un romanzo gotico:

Due scalinate, affiancate da parapetti di marmo bianco, portavano a una spianata protetta da una balaustra con delle colonne. In fondo alla spianata era stato eretto un muro su cui erano affisse delle lastre di bronzo (…). Di fronte al muro, su un plinto ottagonale anch’esso di marmo bianco, una croce esile e slanciata si innalzava per due metri buoni, come un’apparizione tra i rami mezzi spogli degli alberi.

Al centro del corpo bianco della croce era stata inserita un’anima di bronzo, stinto di verdastro dal tempo e dalla pioggia: come se la croce, al pari delle salme tumulate nel cimitero, si fosse in qualche modo consunta col passare degli anni, esponendo alla luce del sole le sue ossa.

  1. Highgate
By JohnArmagh – Own work, Public Domain

Le tenebre sono scese sulla Londra d’inchiostro di Chiara Strazzulla, città ricca di storia e di misteri. Siamo giunti all’ultima tappa del nostro viaggio letterario: il camposanto dalla reputazione sinistra che, stando alle leggende metropolitane, ospitava un vampiro.

Laggiù c’è il portale, ornato da colonne papiriformi, che vi condurrà al punto nevralgico del cimitero, al luogo in cui risiede il suo antico potere, un potere che attende solo di venire risvegliato:

(…) ad attirare l’attenzione (…) non era il doppio filare di porte, né la serie di croci e obelischi che stava assiepata sul bordo esterno del cerchio, come un gruppetto di curiosi che si sporgessero per sbirciare all’interno, ma l’albero al centro della rotonda attorno a cui si dipanava il viale. Il gigantesco cedro del Libano torreggiava al di sopra del cimitero (…)

Il viaggio termina qui, anzi no: ho ancora una sorpresa in serbo per voi 😉. Qui trovate un tour nel tour, ovvero I luoghi di Equinox raccontati da Chiara Strazzulla in persona, col suo stile unico!

Prendo congedo e vi affido a Gaia, la Lettrice Segreta che proseguirà il blogtour. Ecco le prossime tappe e quelle già concluse:

29 settembre: Cover Reveal

2 ottobre: Presentazione personaggi – Debora, El Micio Racconta

8 ottobre Equinox Tea Party – Gainsworth Club

11 ottobre: Tour per Londra – Benedetta, Il Verbo Leggere

14 ottobre: Approfondimento sulla magia e i cerchi rituali – Gaia, La Lettrice Segreta

19 ottobre: Intervista – Tiziana, The Mad Otter

Approfondimenti:

I magnifici 7 – Londoniano

La scheda editoriale del romanzo

Il sito di Gainsworth Publishing

3 pensieri su “Equinox: Tour per Londra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.